Voto RSU: soddisfazione della Cisl Sicilia e della Cisl Scuola Sicilia. Bellia e Cappuccio “premiate le nostre liste, grande affermazione, grazie ai lavoratori che riconoscono
il grande valore del nostro sindacato e del lavoro svolto dai nostri Rsu”

“Dai dati che continuano ad affluire dall’80 per cento delle scuole scrutinate ci risulta in tutte le province siciliane una presenza molto forte e possiamo dire capillare della Cisl che risulta essere cosi il primo sindacato della Scuola in Sicilia, ottenendo quasi 16 mila voti con una percentuale di oltre il 40 per cento in più. Punte altissime a Palermo, Enna Agrigento Caltanissetta dove il nostro sindacato è primo” . Francesca Bellia segretaria generale Cisl Scuola Sicilia, commenta cosi i primi risultati delle elezioni Rsu nella scuola che si sono svolti anche in Sicilia da martedì 5 a giovedì 7 aprile in tutte le istituzioni scolastiche della regione, 874 in tutto e che vedono primo sindacato la Cisl Scuola, seguita da Flc Cgil e Uil scuola Rua. Il sindacato si era presentato alla sfida elettorale per il rinnovo delle Rappresentanze sindacali unitarie con quasi 1.800 candidati in tutta la Sicilia. “I lavoratori hanno premiato con la loro alta partecipazione le liste della Cisl – aggiunge Bellia insieme al segretario generale Cisl Sicilia Sebastiano Cappuccio – perché hanno riconosciuto quanto sia importante il ruolo di un sindacato come il nostro, che con grande dedizione ogni giorno grazie ai suoi Rsu, tutela e assiste in ogni momento tutto il personale scolastico, e lo ha fatto ancor di più in un periodo come quello pandemico, in cui la Scuola è stata messa in grande difficoltà a causa di regole incerte e mancanza di sicurezza”. I due segretari regionali, ringraziano “tutte le strutture territoriali, tutte le candidate e i candidati che hanno accettato la sfida in prima persona mettendoci il proprio impegno, le proprie relazioni, la passione sindacale e la fede nell’istituzione scolatica. Lavoreremo ancor di più perché bisogna fare della Scuola uno dei perni della crescita della nostra regione”.

Ti potrebbe interessare